PlayStation 3 al Tramonto, produzione terminata.

Share Button

Sony PlayStation ha comunicato il 20 Marzo che la PlayStation3 viene messa in fase di EOL (End-of-Life).

Stop alla produzione di PlayStation 3, pertanto la SOny procederà con la fine delle scorte di magazzino dopo di che entrerà definitivamente nell’albo dei ricordi per questa generazione di console che ha visto prima la versione originale denominata Fat, lanciata nel lontano 11 Novembre del 2006 in Giappone, Successivamente in America e poi il 23 Marzo 2007 in Europa. Si è contraddistinta per le diverse versioni che ne hanno modificato l’aspetto, con l’uscita della versione Slim e poi successivamente con la versione Super Slim, ultima in commercio. Facciamo anche una precisazione sulla PS3 Fat che la versione europea rispetto alla giapponese perse l’Hardware intregrativo che permetteva l’utilizzo di giochi della PS One e della PS 2 senza l’utilizzo dell’emulatore che invece venne integrato sulle versioni Europee, questo per abbattere i costi di vendita molto alti, non fu solo questa la parte rimossa ma anche il disco rigido, che passò dai 60GB ai 40GB, rimosse anche 2 delle 4 porte usb presenti. La console subì molte trasformazioni da una versione all’altra, nella versione ultima Super Slim, venne inserito il lettore con caricamento manuale dall’alto, perdendo il sistema prodotto sulle prime due console.

I punti di forza della console furono la tecnologia Blu-ray Disk voluta da Sony che vinse sulla tecnologia HD-DVD prodotta da Toshiba insieme a Microsoft-Sanyo-Nec. Il vantaggio di avere un dispositivo come il Blu-ray, ha permesso a Sony di recumerare, la distanza temporale di un anno, fra la console di casa Redmond che usci sul mercato l’hanno prima, per poi vincere nella Console-War con la stessa Xbox 360 di Microsoft. Pur non raggiungendo i 1080p di risoluzione ma spesso i 720p, riusci a conquistare i cuori dei giocatori di tutto il mondo con tantissimi titoli innovativi, molte produzioni esclusive su PS3 di casa Sony come la saga di Uncharted , The Last of Us , Black Rain, Beyond Two Soul, Resistance, ne hanno decretato il successo, ma anche titoli come God of War, Killzone, LittlePlanet, Gran Turismo, Rachet and Clank e tutte le produzioni e trasposizioni dal pc e dalla PS2.

Gli altri aspetti furono l’utilizzo del Blu-ray 3d e dei giochi in 3D, che fino ad allora non fu possibile dare agli utenti se non con un pc di buona qualità. Senza tralasciare i giochi prodotti per i PlayStation Move e PlayStation Eye, senza dimenticarci che l’innovazione fu anche per il pad chiamato Dual Shock  3 che venne integrata dalla tecnologia SixAxis (giroscopio e force feedback).

Ma PS3 non fu solo questo, ma fece ampliare il concetto di console, mettendo a disposizione la possibilita di creare una macchina che fosse in grado di ospitare un sistema operativo alternativo come Linux, producendo in accordo con Fedora una versione modificata di Yellow Dogs Linux, poi con un aggiornamento successivo, per proteggere la console dagli attacchi Hacker, venne rimossa questa possibilità. La console divenne comnuque unos strumento per gestire applicativi creando uan rete di Farming Server, avendo Sony installato una delle cpu prodotte da IBM estremamente potenti chiamata Cell, che aveva una potenza di calcolo che ancora oggi risulta essere molto potente ma anche molto costosa da produrre, coadiuvato da una scheda video chiamata RSX, che non vantava un potenziale pari alla scheda video di Xbox 360, ma comuque riusciva a gestire giochi 3D su TV 3D.

La console si è distinta per servizi multimediali, facendo collegare ad internet con wifi, utilizzando alcune app fondamentali come il DLNA per trasmettere video e foto dal un dispositivo Mobile, servizi come YouTube, e sistemi on-demand come Sky e Premium.

La multimedialità e stata una delle tante peculiarità che questa console ha prodotto verso il pubblico, l’altra fondamentale è stata la possibilità di giocare online senza pagare nessun abbonamento, come invece faceva la concorrenza. L’introducendo dell’ abbonamento è stato voluto da Sony, sicuramente per fare cassa, ma in cambio all’utente veniva e viene tutt’ora regalato ai giocatori alcuni giochi gratuiti, partendo da una base di 10 giochi di allora, questi sono stati diminuiti e spostati nel tempo anche su altre, nate successivamente e che oggi costituiscono gli eredi di PS3, stiamo ovviamente parlando di PS-Vita prima e PS4 oggi, oltre a questo si possono salvare i salvataggi dei giochi in cloud.

L’avvento di PSP (PlayStation Portable) ha portato anche l’utilizzo di alcuni giochi come Lair o God of War 1 e 2, ad esser giocati in remote control dalla PS3 alla console portatile, come avviene oggi fra PS-Vita e PS4.

Insomma una console che personalmente parlando mi ha accompagnato in questi 10 lunghi anni e che ancora oggi regala tantissimi giochi gratuiti, tanti giochi a poco prezzo sullo Store di Sony e comunque nei negozi del settore.

PlayStation 3 chiude i battenti con una base venduta che va verso i 90 milioni di console, e che si posiziona fra le prime 6 del ranking mondiale, avendo fatto parlare di se per problemi di Hacker per Jailbrake e Custom Firmware, per l’utilizzo di nuove tecnologie, per l’uso all’interno dei film.

Share Button

Lascia un commento