Nintendo Switch messa a nudo con il nostro Unboxing

Share Button

La console Nintendo Switch è formato da un corpo unico centrale che le dimensioni di un tablet con uno spessore leggermente più grosso ed un display di 6.2 Pollici coperto da un gorilla glass. Al suo interno dovrebbe alloggiare una CPU/GPU prodotta da Nvidia, che dovrebbe aver customizzato un Tegra X1 con processo produttivo 16nfit, con tecnologia Maxwell e non Pascal. 4GB di ram e uno starage di 32 GB che scendono a 25 GB per sistema operativo e altro.

Sul dorso posteriore troviamo lo stand per metterla in piedi e sotto di esso si cela il vano SD Card, mentre nella parte centrale troviamo il simbolo di Switch e subito sotto le 2 asole delle casse audio. Mentre scendendo ancora sulla parte sotto di taglio troviamo il connettore USB-C.

Sulla console nella parte superiore trovano posto il vano porta cartucce gioco, il jack dell’audio, i tasti volume e il tasto Power. Nelle parti laterali si trovano le guide per collegare i 2 Joycon.

Per l’uscita della console i giochi previsti sono molto pochi, grandi annunci ma tutti postumi. Sicuramente l’ultimo capitolo di Legend Of Zelda: Breath of the Wild riempirà le vostre giornate per ore e ore di gioco, ma francamente manca una lineup dedicata a questa console, e per un lancio mondiale riempire le bocche di tutti con un solo gioco ci sembra un tantino poco.

  • Docking Station per collegare la console alla TV e per ricoaricarla
  • Cavo alimentazione con attacco USB-C
  • Cavo HDMI
  • Manuali

Nella confezione non sono previsti giochi.

La scatola che per altro è molto piccola e leggera, contiene il seguente materiale:

  • Console Nintendo Switch con display multitouch 6.2″
  • 2 controller JoyCon che possono essere venduti in 2 tipi di colorazioni grigi oppure Neon Blu e Neon Red
  • Supporto Joypad per collegare i 2 Joycon per formare il pad
foto00002

L’elenco dei giochi in vendita al lancio sono:

  • Legend Of Zelda: Breath of the Wild

  • 1-2 Switch

  • Just Dance 2017

  • Super Bomberman R

  • I Am Setsuna

  • Fast RMX

  • World of Goo

  • Snipperclips

  • Shovel Knight

I JoyCon

I Joycon possono essere usati ho come un unico Pad uniti attraverso il supporto con le impugnature laterali, oppure come due controller in stile Wii, oppure come due pad singoli. La tecnologia che li contraddistingue è chiamato HD Rumble, che rappresenta un nuovo tipo di feedback più sofisticato. La plastica con cui sono fatti è veramente fatta bene, e al tatto ha un grosso grip ed è molto piacevole al tatto. Hanno uno stick e 4 tasti a formare una croce, 2 tasti dorsali R e ZR/L e ZL altri 2 tasti laterali deove si collega anche un laccetto con supporto per i led di illuminazione e per estendere i tasti laterali SL/SR, altri 2 tasti sono rappresentati dal tasto “+” sul joycon destro e dal tasto “-” sul joycon sinistro. Anche gli stick possono essere premuti pertanto diventa un altro tasto per ogni joycon.

Particolare Joycon destro Neon Red

Particolare Joycon destro Neon Red

Particolare Joycon sinistro Neon Blu

Particolare Joycon sinistro Neon Blu

Poi il tasto Home per il joycon destro e il tasto Foto per il joycon sinistro. Ricapitolando abbiamo 10 tasti più lo stick che fa da ulteriore tasto per ogni joycon, potremmo dire di avere 22 tasti più 2 stick per pad. Considerate anche uno dei joycon è dotato di un infrarosso ed entrambi hanno 2 bottoni per sganciarli dalla console o dai laccietti aggiuntivi, dei veri gioelli di elettronica se considerate che hanno 4 led ad indicare se si il giocatore 1, 2 , 3 o 4. Al loro interno si ciela una batteria a litio da 500mha, con collegamento blutooth 4.0 oltre al famigerato feedback, giroscopio e non ricordo quante altre cose ci hanno messo dentro. Lo Stick destro funziona anche da sensore NFC per riconoscere gli Amibo.

Mentre i titoli annunciati che arriveranno nel corso dell’anno sono:

  • ARMS

  • Super Mario Odyssey

  • Ultra Street Fighter II

  • Dragon Quest Heroes I & II

  • Super Mario Kart 8 Deluxe

  • Xenoblade Chronicles 2

  • Splatoon 2

  • Wonder Boy the Dragon’s Trap
  • Steep

  • Rayman Legends Definite Edition

  • The Elder Scrolls V Skyrim Special Edition

  • Sonic Mania

  • LEGO City Undercover

  • Dragon Ball Xenoverse 2

  • ……..

E tanti altri titoli in remaster, 60 titoli indie annunciati.

DOCKING STATION

La docking station invece presenta uno scomparto per inserire le cavetterie: HDMI, USB-C e una USB 3.0. Sono presenti anche altri 2 ingressi laterali per altre 2 porte USB 3.0 Quando sarà collegata alla docking station la Nintendo Switch utilizzera la risoluzione FHD a secondo dei giochi, per esempio Zelda gira a 900 punti. Utilizzandolo nello stand la console tenderà a scaldare con i giochi più pesanti, perchè quando invece l’usate in mobile abbassa la risoluzione di gioco, rimanendo abbastanza tiepida.

Share Button

Lascia un commento